Archivi tag: Aninidya Mukherjee

IL GIGANTE SCONOSCIUTO | Il nuovo libro di Stefano Ardito

È arrivato nelle librerie italiane l’ultima fatica di Stefano Ardito, giornalista e storico dell’alpinismo, dal titolo IL GIGANTE SCONOSCIUTO. Storia e segreti del Kangchenjunga, il terzo Ottomila. Così lo presenta l’editore Corbaccio:

Ardito_Il gigante sconosciuto Situato tra Nepal e Sikkim indiano, il Kangchenjunga è la vetta più orientale dell’Himalaya ed è il terzo Ottomila della Terra. Meno famoso di Everest, K2, Broad Peak, Annapurna, Nanga Parbat, il Kanchenjunga – detto «I cinque tesori della Grande Neve» per le vette principali che lo compongono – non è diventato l’ossessione patriottica di nessuna nazione, ma ha una storia appassionante e affascinate, fatta di esploratori, militari, cartografi coltivatori di tè e, infine, alpinisti, a partire dalla fine dell’Ottocento. La prima alla vetta è del 1955, due anni dopo l’Everest, un anno dopo il K2, a opera di due inglesi che si sono fermati qualche metro sotto la cima, in segno di rispetto verso il sovrano del Sikkim e della popolazione locale che consideravano sacra la montagna. Da allora il Kangchenjunga è diventato teatro delle imprese dei migliori alpinisti di tutto il mondo, anche se il lungo avvicinamento dal versante nepalese e l’esclusiva delle spedizioni indiane sul versante del Sikkim, lo rendono una montagna ancora relativamente sconosciuta e da esplorare. Una rarità nel mondo degli Ottomila nel Ventunesimo secolo.

Nei 20 capitoli delle 304 pagine del prezioso volume che per la prima volta ricostruisce per il pubblico italiano la storia di questa grande e affascinante montagna, si trovano tutti i protagonisti dell’esplorazione geografica e culturale, dalle spedizioni del botanico Joseph Dalton Hooker che per primo nel 1848 esplorò le basi della montagna, passando per quelle di Freshfield, Sella, Bauer, Band, Brown, Fosco Maraini, Messner e molti altri, per arrivare all’ultima spedizione nell’area Zemu del Kanchenzonga guidata da Alberto Peruffo nel 2014, alla quale, per l’eccezionalità della situazione e dei ghiacciai per la prima volta raggiunti, è dedicato tutto il capitolo finale. Un libro da leggere tutto d’un fiato per gli amanti dell’esplorazione e delle grandi montagne. Continua a leggere IL GIGANTE SCONOSCIUTO | Il nuovo libro di Stefano Ardito

Annunci

Copertina di PM e prossimi appuntamenti per ZEE | TERNI e MALO

cover pm

Per più di una decina di giorni una delle foto più belle di K2014-150 CAI – Zemu Exploratory Expedition è stata la copertina del più importante web-magazine italiano di alpinismo e montagna, PLANETMOUNTAIN, nonché autorevole riferimento per la stampa internazionale.

A breve, tra i risultati della ZEE, anche un articolo esclusivo per l’AAJ, l’American Alpine Journal, rivista numero uno al mondo per l’alpinismo esplorativo. Continua a leggere Copertina di PM e prossimi appuntamenti per ZEE | TERNI e MALO

«E STIAMO TORNANDO CANTANDO» | ULTIMO DISPACCIO DI ALTITUDINI | GALLERIA COMPLETA

Pubblicchiamo di seguito in un blocco unico facile da consultare le fotografie che sono state pubblicate da Altitudini.it durante la spedizione grazie ai dispacci digitali che giungevano dalla foresta mediante le staffette. Questa è  solo la mimima parte del materiale videofotografico che stiamo elaborando per le serate di presentazione della spedizione che inizieranno – dopo le anteprime di Rieti (21 giugno) e di Campogrosso (30-31 agosto) – dall’autunno prossimo.
Continua a leggere «E STIAMO TORNANDO CANTANDO» | ULTIMO DISPACCIO DI ALTITUDINI | GALLERIA COMPLETA

Unclimbed peaks | L’articolo sull’American Alpine Journal | Il nostro approccio

vittorio_sella_summitpost
L’affascinante cresta Est-Sud-Est con il Zemu Peak fotografato da Vittorio Sella nel 1899 | Tratto da Summitpost

Riportiamo in calce il link all’articolo di Lindsay Griffin – giornalista, storico dell’alpinismo e tra le massime autorità in materia di alpinismo esplorativo – scritto nel 2011 sull’American Alpine Journal a seguito dell’esplorazione fatta da  Anindya Mukherjee, nostro compagno di cordata, durante il primo tentativo di avvicinarsi al Tonghsiong Glacier.

L’approccio alle montagne viene per una via percorsa e documentata una sola volta dai primi esploratori e raramente frequentata se non da cacciatori di contrabbando, percorrendo le selvagge valli  di Ronggyaong e Rukel. Continua a leggere Unclimbed peaks | L’articolo sull’American Alpine Journal | Il nostro approccio