Archivi tag: Alberto Peruffo

H-AMBIENT2 Tour | la data di MONTECCHIO al Teatro Cinema SAN PIETRO | 29 settembre 2017

trieste-lavorata-5-di-1

manifesto montecchio hambient finale bassa_def_ultimo

Continua il tour di H-AMBIENT2. Dopo la Sisilla di Campogrosso, venerdì 29 settembre alle ore 21 è la volta del Teatro Cinema San Pietro, per i 70 anni del CAI di Montecchio. Sarà proiettato il film ZEMU di Enrico Ferri, prima della perfomance. Continua a leggere H-AMBIENT2 Tour | la data di MONTECCHIO al Teatro Cinema SAN PIETRO | 29 settembre 2017

Annunci

H-AMBIENT2 sotto la SISILLA | arriva a CAMPOGROSSO una grande sperimentazione

[trailer: «Alcune immagini tratte dall’intro alle 5 stanze di H-AMBIENT2 che saranno commentate con musica e tracce dal vivo e proiettate sulla Sisilla»]

SABATO 8 LUGLIO 2017
[in caso di condizioni non ideali 22 luglio]
dalle 21.30

H-AMBIENT_manifesto_CAMPOGROSSO_quadro_definitivo

Immaginatevi una notte di luna piena. Immaginatevi lo straordinario scenario della Sisilla, la sua parete, trasformarsi in un cinema all’aperto, in un teatro audiovisivo pronto a consegnare visioni e musiche che si compongono con il cielo stellato e le sagome delle Piccole Dolomiti. Chi ha vissuto l’evento di 2 anni fa con la storia di Renato Casarotto raccontata dal Teatro Minimo di Ardesio sa quale potenziale racchiude l’Arena Naturale della Sisilla. Qui le immagini. Continua a leggere H-AMBIENT2 sotto la SISILLA | arriva a CAMPOGROSSO una grande sperimentazione

FIRST CONFERENCE ON SACRED MOUNTAINS | film ZEMU chiude i lavori

Martedì 13 e mercoledì 14 dicembre si svolgerà la prima Conferenza Internazionale sulle Montagne Sacre. La cornice è quella splendida e preziosa dell’Auditorium Varrone di Rieti. La platea di studiosi, internazionale, è davvero di grande respiro, con percorsi e provenienze che sottolineano la diversità e la differenza delle culture e delle montagne. Lo scopo è encomiabile: ridare speranza ed energia alle Terre Alte colpite dal recente terremoto. Chiuderà la due giorni di lavori il film sulla Zemu Exploratory Expedition guidata da Alberto Peruffo nel 2014 sulle montagne sacre himalayane ai confini tra Sikkim, Nepal e Tibet: il Pandim e il grande Kanchenzonga. Regia di Enrico FerriContinua a leggere FIRST CONFERENCE ON SACRED MOUNTAINS | film ZEMU chiude i lavori

IL GIGANTE SCONOSCIUTO | Il nuovo libro di Stefano Ardito

È arrivato nelle librerie italiane l’ultima fatica di Stefano Ardito, giornalista e storico dell’alpinismo, dal titolo IL GIGANTE SCONOSCIUTO. Storia e segreti del Kangchenjunga, il terzo Ottomila. Così lo presenta l’editore Corbaccio:

Ardito_Il gigante sconosciuto Situato tra Nepal e Sikkim indiano, il Kangchenjunga è la vetta più orientale dell’Himalaya ed è il terzo Ottomila della Terra. Meno famoso di Everest, K2, Broad Peak, Annapurna, Nanga Parbat, il Kanchenjunga – detto «I cinque tesori della Grande Neve» per le vette principali che lo compongono – non è diventato l’ossessione patriottica di nessuna nazione, ma ha una storia appassionante e affascinate, fatta di esploratori, militari, cartografi coltivatori di tè e, infine, alpinisti, a partire dalla fine dell’Ottocento. La prima alla vetta è del 1955, due anni dopo l’Everest, un anno dopo il K2, a opera di due inglesi che si sono fermati qualche metro sotto la cima, in segno di rispetto verso il sovrano del Sikkim e della popolazione locale che consideravano sacra la montagna. Da allora il Kangchenjunga è diventato teatro delle imprese dei migliori alpinisti di tutto il mondo, anche se il lungo avvicinamento dal versante nepalese e l’esclusiva delle spedizioni indiane sul versante del Sikkim, lo rendono una montagna ancora relativamente sconosciuta e da esplorare. Una rarità nel mondo degli Ottomila nel Ventunesimo secolo.

Nei 20 capitoli delle 304 pagine del prezioso volume che per la prima volta ricostruisce per il pubblico italiano la storia di questa grande e affascinante montagna, si trovano tutti i protagonisti dell’esplorazione geografica e culturale, dalle spedizioni del botanico Joseph Dalton Hooker che per primo nel 1848 esplorò le basi della montagna, passando per quelle di Freshfield, Sella, Bauer, Band, Brown, Fosco Maraini, Messner e molti altri, per arrivare all’ultima spedizione nell’area Zemu del Kanchenzonga guidata da Alberto Peruffo nel 2014, alla quale, per l’eccezionalità della situazione e dei ghiacciai per la prima volta raggiunti, è dedicato tutto il capitolo finale. Un libro da leggere tutto d’un fiato per gli amanti dell’esplorazione e delle grandi montagne. Continua a leggere IL GIGANTE SCONOSCIUTO | Il nuovo libro di Stefano Ardito

NUOVE CONSEGNE DI IMMAGINARIO ALLE RIVISTE WEB E CARTACEE | Big List Piolet d’Or 2015

In occasione della gradita e curiosa sorpresa di essere stati selezionati nella Big List del Piolet d’Or 2015, condividiamo le splendide immagini che abbiamo consegnato all’AAJ, a PM e agli amici di Intraigiarun. Alcune foto sono inedite.

Buona visione.

Copertina di PM e prossimi appuntamenti per ZEE | TERNI e MALO

cover pm

Per più di una decina di giorni una delle foto più belle di K2014-150 CAI – Zemu Exploratory Expedition è stata la copertina del più importante web-magazine italiano di alpinismo e montagna, PLANETMOUNTAIN, nonché autorevole riferimento per la stampa internazionale.

A breve, tra i risultati della ZEE, anche un articolo esclusivo per l’AAJ, l’American Alpine Journal, rivista numero uno al mondo per l’alpinismo esplorativo. Continua a leggere Copertina di PM e prossimi appuntamenti per ZEE | TERNI e MALO

Zemu Exploratory Expedition Tour | VALDAGNO 23 OTTOBRE 2014 | Sala Marzottini

ZEE_VALDAGNO_23_OTTOBRE_def
Il manifesto della serata ZEE-K2014-150CAI

Inizia giovedì 23 ottobre 2014, ore 20.45, il giro di conferenze-videoproiezioni-esposizioni-film della spedizione esplorativa K2014-150 CAI ZEMU EXPLORATORY EXPEDITION.

Ad accogliere la prima conferenza le Sezioni congiunte delle storiche Sezioni del CAI di Valdagno e Gino Soldà di Recoaro, messesi insieme per l’occasione. Continua a leggere Zemu Exploratory Expedition Tour | VALDAGNO 23 OTTOBRE 2014 | Sala Marzottini