La parte superiore dello Sperone Sud fotografato dal Tonghsiong Glacier | Photo by Anindya Mukherjee

Confermata l’ipotesi Tonghsiong Glacier, Zemu Gap Peak

zemu_gap_peak
Parte dello Sperone Sud al Zemu Gap Peak fotografato dal Tonghsiong Glacier | Photo by Anindya Mukherjee

Ad un anno dall’inizio dei lavori, continua lo studio e la preparazione per la spedizione alpinistica esplorativa K2014.it per i 150 anni del Club Alpino Italiano. Il primo gruppo di avanscoperta partirà a metà ottobre 2013 per un sopralluogo sul ghiacciaio Tonghsiong dove si pianterà il Campo Base. Le nuove salite saranno poi tentate ad aprile-maggio 2014. Dopo mesi di ricerca culturale e di confronto su documenti e mappe, confermata l’ipotesi dello Sperone Sud che porta direttamente al Zemu Gap Peak (c. 7780 metri), forse la cima minore più alta di tutto l’Himalaya ancora da scalare, il cui vertice si connette direttamente con la possente cresta Est-Sud-Est del Kanchenzonga Sud (8476 m).

Tra i protagonisti della spedizione entra in squadra uno dei più attivi esploratori indiani degli ultimi anni, Anindya Mukherjee, primo alpinista a raggiungere da sud il Colle Zemu.

Fondamentale e ispiratore di questa nostra ricerca è stato il testo Al Kangchenjunga – Paul Bauer (CAAI dicembre 2012), la cronaca delle spedizioni tedesche guidata da Paul Bauer nel 1929-1931 sullo Sperone Nord-Est della Cresta Nord, esplorazioni che hanno interessato anche il Colle Zemu. Testo pubblicato di recente per conto del CAAI, consegnatoci con grande tempismo dal curatore-traduttore, Giovanni Rossi, past-president dell’Accademico, che ringraziamo pubblicamente e il cui lavoro desideriamo portare alla conoscenza di tutti. Certe pubblicazioni puntuali e coraggiose hanno un valore inestimabile (ricordiamo pure la precedente K2-Chogori, che restituisce il giusto valore storico di tutte le altre spedizioni alla “montagna degli italiani”, specie le spedizioni americane del 1938 e 1953 guidate da C.S. Houston, spedizioni storicamente polverizzate dalla retorica nazionalistica italiana post 1954).

Qui di seguito un buon articolo di aggiornamento comparso a fine giugno sulla stampa locale (con i limiti e le improprietà che essa comporta) e ripreso da LO SCARPONE.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...